amsthm

Questo package fornisce una versione estesa del comando \newtheorem, analogamente al package theorem.

Il comando \newtheorem ha due argomenti obbligatori: il nome dell'environment e la dicitura. Ad esempio:

\newtheorem{pro}{Corollario}

\begin{pro} Prima riga \\Seconda riga \end{pro}

\begin{pro} Altra Riga \end{pro}
produce:

Per default ogni environment viene numerato indipendentemente, se invece si desidera che due environment diversi condividano la stessa numerazione si fa ricorso al parametro opzionale di newtheorem. Ad esempio

\newtheorem{pro}{Corollario}
\newtheorem{lem}[pro]{Lemma}
producono una numerazione del tipo: Corollario 1, Lemma 2, Corollario 3, Corollario 4, ecc.

Se invece si desidera una numerazione progressiva all'interno delle sezioni, si deve dare il comando:

\newtheorem{pro}{Corollario}[section]
Infine esistono tre differenti stili di teorema, con diverse formattazioni tipografiche: plain (il default, giÓ visto sopra), definition e remark.

Ad esempio,


\theoremstyle{definition}
\newtheorem{def}{Definizione}
\newtheorem{exe}[def]{Esempio}

\theoremstyle{remark}
\newtheorem{rem}{Nota}

\begin{def}Riga 1\\Riga 2\end{def}

\begin{exe}Riga 1\\Riga 2\end{exe}

\begin{rem}Riga 1\\Riga 2\end{rem}

producono:

Infine viene definito un environment proof che aggiunge automaticamente alla fine un simbolo di `Q.E.D.': .


Sezione di Firenze

Roberto Cecchini
Commenti a: cecchini@fi.infn.it

Revised: June 18, 1996
URL: http://www.fi.infn.it/pub/tex/doc/html/latex_13.html