Nuovi comandi

In questo paragrafo sono riportati solo i più importanti dei nuovi comandi introdotti con il LaTeX2e, chi volesse maggiori dettagli li può trovare nel documento LaTeX2e for authors (usrguide.pdf o usrguide.ps.gz).

Preambolo

I comandi seguenti devono essere usati solamente prima di \begin{document}.

\documentclass[<opzioni>]{<classe>}

Questo comando (insieme a \usepackage) rimpiazza il vecchio \documentstyle: ce ne deve essere uno ed uno solo per documento. <opzioni> è una lista di opzioni scelte tra quelle gestite dalla <classe> che si sta utilizzando, ad esempio: \documentclass[12pt]{article}.

\usepackage[<opzioni>]{<package>}

Questo comando carica quelli che nel LaTeX 2.09 venivano detti stili secondari (ad es. epsfig). Anche qui <opzioni> è una lista di opzioni scelte tra quelle gestite dal package.

Ad esempio, per caricare il package graphicx per il driver dvips, si scriverà \usepackage[dvips]{graphicx}.

Definizioni

In LaTeX2e si possono definire nuovi comandi con un argomento opzionale.

\newcommand{<comando>} [<num>][<deflt>]{ <defn>}
\renewcommand{<comando>}[<num>][<deflt>]{<defn>}

<num>, al solito, indica il numero di argomenti. La novità è <deflt>: se esiste, il primo argomento del nuovo comando è opzionale e ha <deflt> come valore di default.

Ad esempio:

\newcommand{\esempio}[2][13]{#1 + #2}
definisce \esempio come un comando con due argomenti, di cui il primo opzionale e con valore di default 13. Quindi \esempio{2} produce 13 + 2 mentre \esempio[1]{2} produce 1 + 2.

Controllo della lunghezza pagina

I seguenti comandi producono pagine più lunghe (o più corte) del normale.

\enlargethispage{<size>}
\enlargethispage*{<size>}

Questi comandi aumentano (o diminuiscono in caso di argomento negativo) la lunghezza della sola pagina corrente di <size>.

La versione con *, in aggiunta, comprime al massimo lo spazio bianco sulla pagina.

Controllo dei float

Ci sono due ulteriori comandi che permettono di aumentare il controllo dell'utente sul trattamento dei float (figure e tavole) da parte del LaTeX.

\suppressfloat

Questo comando impedisce che vengano inseriti altri enviroment floating nella pagina corrente e li sposta sulla pagina successiva.

!

Questo è un nuovo indicatore di posizionamento di float (in aggiunta ai soliti t, b, h e p), che sopprime gli usuali controlli per il posizionamento.

Fonti

Testo

Questo è il campo in cui sono le maggiori differenze dal LaTeX 2.09. I nuovi comandi si usano come i vecchi \bf, \tt, ecc. (che esistono ancora per motivi di compatibilità), ma con l'importante differenza che cambiano un solo attributo alla volta. Ad esempio, \bfseries\itshape produce una fonte grassetto corsivo.

\textrm{<testo>} {\rmfamily <testo>}
\textsf{<testo>} {\sffamily <testo>}
\texttt{<testo>} {\ttfamily <testo>}

Questi comandi cambiano la famiglia della fonte in uso: roman, sans serif e typewriter, rispettivamente.

\textmd{<testo>} {\mdseries <testo>}
\textbf{<testo>} {\bfseries <testo>}

I comandi di sopra cambiano la serie della fonte in uso: medium e bold, rispettivamente.

\textup{<testo>} {\upshape <testo>}
\textit{<testo>} {\itshape <testo>}
\textsl{<testo>} {\slshape <testo>}
\textsc{<testo>} {\scshape <testo>}
\emph{<testo>} {\em <testo>}
\textnormal{<testo>} {\normalfont <testo>}

I comandi di sopra cambiano la forma della fonte in uso: upright, italic, slanted, SMALL CAPS, emphasized e font di default, rispettivamente.

Formule

I comandi equivalenti in modalità matematica sono i seguenti:

\mathrm{<lettere>}
\mathnormal{<lettere>}
\mathsf{<lettere>}
\mathtt{<lettere>}
\mathcal{<lettere>}

per la modifica della famiglia,

\mathbf{<lettere>}

per la modifica della serie e

\mathit{<lettere>}

per la modifica della forma.

Si noti che \mathbf produce lettere in bold face roman, se si desidera bold face math italic per lettere e simboli, bisogna utilizzare il comando boldmath prima di entrare in modo matematico. Ad esempio:

\boldmath{
\[ x=2 \mathrm{y}\mathit{z}\mathcal{H}\] }

Sezione di Firenze

Roberto Cecchini
Commenti a: cecchini@fi.infn.it

Revised: June 18, 1996
URL: http://www.fi.infn.it/pub/tex/doc/html/latex_5.html